prestiti tra privati sicuri

Cosa sono i prestiti tra privati sicuri e come avvengono?

Cosa sono i prestiti tra privati sicuri e come avvengono?

Sei stanco di chiedere prestiti alle banche e desideri affidarti a dei prestiti tra privati sicuri? In effetti, tante persone vorrebbero ricevere un supporto economico, qualunque sia la situazione economica. Avere un appoggio economico consente a chiunque di poter affrontare ogni tipo di spesa in tranquillità.

Quando ci si trova a corto di soldi o non si vuol toccare il proprio fondo d’emergenza, riteniamo giusto richiedere prestiti alle persone di cui ci fidiamo. Tante persone, magari, non si sentono in difetto chiedendo una determinata quantità di soldi.

Per altre, invece, può risultare motivo di disagio poiché si preferisce non scomodarli economicamente. Tuttavia, il problema nasce nel momento in cui la cifra monetaria sia abbastanza elevata. Se le persone di cui ci fidiamo o i nostri parenti non riescono a supportare questa spesa, cosa facciamo?

Richiedere un prestito agli intermediari finanziari

La prima soluzione che ci verrebbe in mente è quella di richiedere un prestito ad una banca o a un altro ente finanziario. D’altro canto, è anche giusto essere realisti e capire che richiedere un prestito a tali figure è diventato, ormai, sempre più difficile.

Infatti, qualunque intermediario finanziario pretende che vengano rispettati determinati criteri. Queste figure hanno bisogno di garanzie, dimostrabili esibendo varie documentazioni. Attraverso l’analisi della busta paga e del tuo reddito annuale, avranno modo di capire se puoi permetterti di restituire la somma richiesta.

Una volta appurato di avere una buona situazione economica, si passerà alla verifica del CRIF. Tale documentazione permetterà agli intermediari finanziari di capire se hai mai commesso un ritardo nei pagamenti in passato.

A tutti può capitare di commettere un ritardo nei pagamenti, ma il problema subentra quando questi si verificano ininterrottamente. Se così fosse, le banche ti identificheranno come “cattivo pagatore” e le probabilità che la banca possa rifiutare la tua richiesta di prestito sono certe.

Inoltre, identificato come cattivo pagatore, non potrai provare a cambiare banca per richiedere un prestito. Togliersi da dosso una nomina del genere è abbastanza difficile poiché tutte le banche saranno a conoscenza dei tuoi ritardi passati nei pagamenti. In altre parole, sarai considerato una persona inaffidabile economicamente parlando.

Se, invece, il tuo CRIF risulterà eccellente, la tua richiesta di prestito sarà accolta senza problemi. Versando un anticipo della restituzione del prestito, otterrai la somma richiesta in qualunque momento. A volte, ci potrebbero impiegare anche svariati mesi affinché l’erogazione del prestito avvenga.

Nel frattempo, però, dovrai già incominciare a saldare il prestito tramite finanziamento, insieme ad un tasso d’interesse elevato. Insomma, paradossalmente, richiedere un prestito agli enti finanziari è la soluzione per chi ha già una buona situazione economica sulle spalle.

D’altro canto, però, la maggior parte delle persone che richiedono un prestito sono proprio coloro che non hanno una condizione economica eccellente.

Perché affidarsi ai prestiti tra privati?

I lati negativi per cui rivolgersi ad un intermediario finanziario sono questi. Pertanto, se sei considerato un cattivo pagatore o non hai una buona busta paga, non scoraggiarti. A tutto c’è una soluzione e in questo caso, i prestiti tra privati non ti punteranno il dito contro.

A differenza delle banche, il prestito tra privati è una tipologia di rapporto basato su due persone fisiche. Entrambe le parti si occuperanno di prendere l’accordo più flessibile possibile per definire vari aspetti. Tra cui:

  • L’importo monetario di cui hai bisogno: indipendentemente dalla cifra, ti basterà specificare la somma di cui hai bisogno;
  • Il metodo di pagamento con cui ricevere e restituire il prestito: in contanti o con l’utilizzo di un prestito cambializzato;
  • Tasso d’interesse: questo elemento è una garanzia per il privato che si occuperà di erogarti il prestito. Solitamente, il tasso d’interesse è facilmente concordabile da entrambe le parti con l’obiettivo di rendere tutto il più accessibile possibile alla persona in difficoltà;
  • Specificare in quale zona d’Italia risiedi: qualsiasi sia la parte d’Italia in cui vivi, potrai decidere se ricevere i soldi tramite consegna o incontrandoti personalmente con il prestatore.

I vantaggi dei prestiti tra privati sicuri

Inoltre, ci sono tantissimi vantaggi per cui ricorrere ai prestiti tra privati sicuri. Tutti questi ti permetteranno di non dipendere più dalle banche o da qualsiasi altro ente finanziario. Sicuramente, nei prestiti tra privati sicuri, non esistono garanzie da presentare. 

La tua busta paga non verrà richiesta così come il CRIF non verrà sottoposto a verifiche. Ciò significa che non sarai affatto giudicato come cattivo pagatore. In più, non ci sarà bisogno di effettuare un pagamento anticipato per la restituzione del prestito.

Insieme al privato, avrai modo di accordarti su quando riuscirai a saldare la somma prestata. In seguito all’accordo preso, sarai in grado di ricevere la somma richiesta in tempi abbastanza rapidi. Generalmente, le tempistiche si aggirano sulle ventiquattro ore nel caso tu abbia delle spese abbastanza urgenti da coprire.

Pertanto, utilizzare il servizio di prestiti tra privati sicuri farà sì che tu riesca ad avere l’aiuto economico di cui hai bisogno. Così, riuscirai a risollevare la tua condizione economica avendo con te un supporto economico abbastanza flessibile. Se sei in difficoltà economica non ti resta che richiedere immediatamente il prestito.




Contatto

    Lascia un commento

    prestito privato